Ciao a tutti, oggi vi presento The Fox In The Attic ovvero Michelle Kreussel. Inglese, mamma di due bambine, un giorno ha comprato una macchina da cucire ed ha iniziato a realizzare morbidi cuscini giocattolo partendo dai suoi disegni ad acquerello. Ho voluto dedicare a lei la prima intervista di questo nuovo anno perché ho trovato nel suo racconto tantissimi stimoli positivi e la motivazione giusta sopratutto per chi ha deciso di trasformare la propria passione creativa in un lavoro o ha intenzione di farlo nel nuovo anno. Vi lascio al suo racconto, alle sue creazioni e vi auguro un anno estremamente creativo!

Ciao Michelle, raccontami qualcosa di te.

Mi chiamo Michelle Kreussel, vivo a St. Leonards-on-Sea (East Sussex – Inghilterra) insieme a mio marito, alle mie due figlie Penelope e Beatrice, e al mio gatto Tom Floyd. Dal mio studio di casa gestisco la mia attività, The Fox In The Attic. Una delle mie passioni è dipingere con gli acquerelli e ho deciso di sfruttarla per creare cuscini, giocattoli, sonagli per bambini, stampe e biglietti di auguri. I miei prodotti si ispirano alla natura, alla fauna e alla flora con disegni che riguardano animali, piante grasse e gelati.

Fox in the attic

Come è iniziata la tua avventura creativa?

The Fox In The Attic è una mia idea nata a Londra nel 2011. Il progetto originale era quello di creare un laboratorio creativo dove dare sfogo a tutte le mie capacità già acquisite nei campi dell’ illustrazione, della grafica, della fotografia, dell’ interior design, insieme a quelle nuove come il cucito e il ricamo.

Quali tecniche usi nei tuoi progetti creativi?

Utilizzo la pittura ad acquerello per creare i miei disegni. Stampo le immagini su tessuto di cotone e le ritaglio con le forbici, cucio il tessuto con la macchina da cucire e lo riempio con l’ovatta. 

Hai una formazione artistica o sei autodidatta nel tuo lavoro?

Sono sempre stata una persona creativa. Sin da piccola mia mamma mi ha sempre stimolata a disegnare e dipingere. Ho studiato grafica e ho lavorato nel campo della fotografia ma, per un capriccio spontaneo, un giorno ho deciso di iniziare a cucire e ricamare. Ho scoperto che erano due attività che mi appassionavano tanto e rapidamente sono diventata brava a padroneggiarle. Amo le sfide che ancora mi presentano queste nuove tecniche perché mi permettono di imparare ed evolvere continuamente.

Puoi raccontarmi qualcosa del tuo processo creativo?

Progettare e inventare nuove cose può richiedere da pochi minuti a tanti giorni. Ho un piccolo taccuino che porto con me, tutte le mie idee iniziano qui, sotto forma di piccoli scarabocchi. Di solito mi concentro su temi riguardanti ricorrenze o stagioni, come la primavera o la Pasqua. Successivamente, creo un prototipo di un oggetto per vedere se la forma e il design funzionano. Se non sono sicura del mio lavoro, i feedback di Etsy, Facebook o Instagram possono aiutarmi a migliorarlo. La parte del processo che mi piace di più è sicuramente il feedback positivo che ricevo dai clienti che sono soddisfatti del prodotto finito. Mi piace soprattutto quando sento che i bambini piccoli hanno stretto legami con gli animali e con i cuscini che ho creato!

Cuscino limone e arcobaleno

Cosa ti piace di più del tuo lavoro e cosa provi a creare qualcosa con le tue mani?

Uno degli aspetti più concreti e pratici è che ora non lavoro più in ufficio! La mia passione creativa è diventata il mio business creativo a tempo pieno e per questo mi sento incredibilmente privilegiata e fortunata. Ancora oggi non riesco a crederci. A parte questo, il mio business creativo mi ha aperto un mondo di opportunità di collaborazione con altre crafter che appartengono a comunità reali e on-line. Mi sono messa in gioco e ho fatto sforzi creativi di cui non pensavo di essere capace. Ora posso dedicarmi completamente alle mie attività artistiche preferite e questo mi dà un senso di soddisfazione difficile da descrivere o da tradurre in parole.

So che sei mamma anche tu. Molte donne scoprono la loro passione per le attività manuali durante la maternità. Passioni creative che possono trasformarsi anche in lavoro con l’aiuto del web. Passioni che le spingono a lasciare un lavoro in ufficio a favore di un lavoro creativo fatto a casa e vicino ai propri figli. Puoi raccontarmi il tuo lavoro dal punto di vista di una mamma?

Da quando è nata Penelope, la mia prima figlia, mi viene più naturale avere idee per la creazione di giocattoli per bambini. Una delle mie passioni è dipingere con gli acquerelli e ho deciso di usarla per creare una gamma di cuscini, giocattoli e sonagli per bambini ispirati alla natura, agli animali e alla flora. Un giorno ho realizzato un cuscino con sonaglio a forma di cactus. Dal momento che i cactus reali sono un po’ pungenti e inaccessibili ai bambini, realizzare un cactus morbido da abbracciare avrebbe potuto funzionare bene come idea per un gioco. Ed è stato un successo!

cuscini cactus

Ho letto sul tuo sito che tutto è iniziato quando hai comprato una macchina da cucire. Basandoti sulla tua esperienza, che consigli daresti a chi vorrebbe trasformare la propria passione creativa in lavoro? Come promuoversi, come vendere on line e off line, come motivarsi …

Mi ci sono voluti circa un anno o due per trovare davvero il mio stile, anche se tutto ciò che noi facciamo come persone creative è influenzato inevitabilmente dalla nostra esperienza di vita. Ci impregniamo di idee e i nostri stili si sviluppano e cambiano proprio come cambia la nostra persona. All’inizio non facevo nemmeno i cartamodelli. Realizzavo ogni giocattolo singolarmente e poi lo aggiungevo al mio negozio on-line. Ma presto mi resi conto che i miei prodotti piacevano e mi misi a produrli ancora finché la gamma dei prodotti si sviluppò e si perfezionò naturalmente. Penso che ovviamente ci voglia del tempo per affermarsi. Devi lavorare duro, essere visibile sul web, lavorare costantemente su nuove idee, sviluppare una buona dose di perseveranza e imparare a non arrenderti mai! Quando si è autonomi capita spesso di avere lunghi momenti di stallo e può essere molto frustrante, ma si impara che quello è il momento giusto per lavorare su nuovi prodotti o fare un post sul blog. Bisogna imparare a gestire il proprio tempo ed assegnare le giuste priorità.

Non sapevo molto sul cucito quando ho iniziato, ma la chiave è semplicemente buttarsi e farlo! 

Cerca di non essere scoraggiato o spaventato, è più facile a dirsi che a farsi, lo so. Pensa alla creazione come a un gioco: immergiti e divertiti. Non scoraggiarti se fai degli errori la prima volta o senti di non ottenere i risultati che desideri. La perseveranza è tutto. Conservo ancora il primo giocattolo che ho fatto, ed è tutt’altro che perfetto. È molto diverso dalle creazioni raffinate di oggi, ma è ancora uno dei miei beni più preziosi, e ogni giorno mi ricorda che se sogni in grande e lavori sodo, puoi arrivare fino alla fine.

Quali sono le crafters che segui e di cui ammiri il lavoro?

http://www.lucie-ellen.com

http://www.iamacrylic.co.uk/iamacrylic.htm

http://www.themakearcade.co.uk

Puoi descrivermi il tuo spazio di lavoro?

Viviamo in una casa in stile vittoriano. Il mio studio si trova nel seminterrato. È uno spazio incantevole e luminoso in cui lavorare con il sole che illumina da sud. Quando abbiamo comprato la nostra casa poco più di tre anni fa, il seminterrato era totalmente inabitabile e abbiamo dovuto rinnovare l’intero spazio. Mi sento molto fortunata ad avere uno spazio tutto mio. Quando vivevamo a Londra i miei giocattoli, i tessuti e fili erano dappertutto nella nostra piccola casa a schiera. Gli elementi principali per creare una buona atmosfera produttiva per il mio lavoro sono probabilmente una tazza di tè al mio fianco, il mio gatto che dorme nel suo cestino e le canzoni pop degli anni ’80 alla radio!

cucina stile vittoriano

Tavolo e cassetti in legno

Quale frase descrive meglio il tuo stile di vita e il tuo lavoro?

Più semplice è, meglio è.

Grazie Michelle per il tempo che mi hai dedicato e per la passione che mi hai trasmesso nel raccontarmi il tuo lavoro creativo. Buona fortuna per tutto! 😉

Photo credits: The Fox In The Attic

LEGGI ANCHE ...